FERROBONUS

Ferrobonus, il nuovo regolamento degli incentivi all’intermodalità in Gazzetta Ufficiale.

In data 16 agosto 2017 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo regolamento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (14/7/2017 n. 125) che rende esecutive le disposizioni dei commi 648 e 649 della legge di stabilità 2016 (l. 28/12/2015 n. 208) e che è finalizzato a sostenere il completo sviluppo del sistema di trasporto intermodale oltre che a ridurre le emissioni di CO2.

Si tratta quindi di un intervento a sostegno del trasporto combinato e trasbordato su ferro che al momento è finanziato per gli anni 2017 e 2018 nella cifra di 20 milioni di euro per ogni annualità.

 

I destinatari degli incentivi individuati dal regolamento sono:

  • imprese utenti di servizi ferroviari: imprese che commissionano treni completi a imprese ferroviarie, attraverso contratti di servizi ferroviari per trasporto intermodale e trasbordato;
  • operatore del trasporto combinato (MTO): soggetto che conclude un contratto di trasporto multimodale per suo conto, che non agisce come preposto o mandatario del mittente o dei vettori partecipanti alle operazioni di trasporto multimodale e che assume la responsabilità dell’esecuzione del contratto.

 

Potranno beneficiare degli incentivi i soggetti in grado di soddisfare i seguenti requisiti:

  1. mantenere in essere, per dodici mesi decorrenti dalla data di entrata in vigore del presente regolamento, un volume di traffico ferroviario intermodale o trasbordato, in termini di treni*km percorsi sulla rete nazionale italiana, non inferiore alla media del volume di traffico ferroviario merci intermodale o trasbordato effettuato nel corso del triennio 2012 – 2013 – 2014;
  2. incrementare, per successivi periodi di dodici mesi consecutivi, il volume di traffico ferroviario rispetto alla media del volume di traffico ferroviario merci intermodale o trasbordato effettuato nel corso del triennio 2012 – 2013 – 2014;
  3. mantenere, per ulteriori ventiquattro mesi, il volume di traffico ferroviario raggiunto nell’ultimo periodo di dodici mesi di erogazione del contributo.

Le imprese potranno presentare domanda di partecipazione entro il 2 ottobre 2017. Entro 45 giorni dalla data di presentazione della domanda il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti comunicherà le imprese ammesse al contributo alle quali sarà riconosciuto un contributo commisurato ai treni*chilometro effettuati nei dodici mesi decorrenti dall’entrata in vigore del regolamento fino ad un massimo di euro 2,50 per ogni treno*chilometro di trasporto intermodale o trasbordato.

Non verranno presi in considerazione i treni con percorrenza complessiva inferiore a 150 chilometri, ad eccezione dei servizi di trasporto ferroviario intermodale effettuati tra un porto ed un interporto.

I beneficiari che siano operatori del trasporto combinato (MTO) saranno poi tenuti al ribaltamento della quota degli incentivi agli utenti del servizio ferroviario.  Le domande di partecipazione dovranno essere inviate al seguente indirizzo: incentivi.trasportointermodale@pec.mit.gov.it compilando i documenti contenuti nel decreto allegato (Decreto dirigenziale 17 agosto 2017 n. 89).

LEGGI IL DECRETO